Microbi, germi, batteri, virus: differenze e curiosita'

  • Condividi

Quelli che noi chiamiamo genericamente microrganismi sono in realtà un insieme di creature molto diverse tra loro, accomunate dal solo fatto di essere così piccole da essere osservabili unicamente al microscopio. C’è allora differenza tra virus e batteri? Sì. Puoi sbarazzarti di microbi e germi con una sanificazione degli ambienti? Certo, che sì. Ti sveliamo tutto in questo articolo.

Microrganismi, microbi e germi: un ripassino

Microbi, germi, batteri e virus rappresentano da sempre una sfida per l’uomo, tanto che ha dovuto imparare a conviverci o sconfiggerli. Come dice Sun Tzu “Se conosci il nemico (e te stesso), la tua vittoria è sicura”. E allora oggi rispolveriamo il nostro manuale di microbiologia qui in ufficio per darvi qualche consiglio su come bonificare un ambiente da virus e batteri. 

Come per virus e batteri, anche questi termini vengono spesso usati come sinonimi. In realtà definiscono esseri di natura diversa, non sempre viventi, come scoprirete più avanti. In sintesi, i microrganismi sono qualsiasi organismo animale o vegetale di dimensioni microscopiche (batteri, virus, protozoi, funghi, lieviti, etc...). I microbi sono un organismo unicellulare, animale o vegetale, piccolo a tal punto da non poter essere visto a occhio nudo. I microbi si distinguono tra patogeni, vale a dire in grado di generare malattie, e non patogeni come ad esempio la flora batterica fisiologica che colonizza la pelle e le cavità del corpo umano. Per germi si intende l’insieme dei microrganismi in grado di causare una malattia e quindi patogeni.

Microrganismi patogeni, insieme ad acari e inquinanti sono tra i maggiori responsabili dell’inquinamento indoor e la causa di allergie, malattie e infezioni. La buona notizia è che tra i molti strumenti a disposizione dell’uomo per difendersi da virus e batteri ci sono anche specifiche macchine per la sanificazione degli ambienti – il più compatto della linea Sanity System è SANY MED 80 – che hanno il pregio di decontaminare una stanza in tempi rapidi senza dover spostare nulla e spendere per detersivi e disinfettanti.

Cosa sono i batteri

I batteri sono organismi viventi unicellulari dalle dimensioni di pochi micron e si presentano principalmente in tre diverse forme: sferica (solitamente i più semplici, chiamati cocchi), a bastoncino (conosciuti come bacilli o vibrioni se sono curvi), a spirale (chiamati spirilli o spirocheti, se la spirale è molto stretta). Si distinguono in batteri gram-positivi e gram- negativi a seconda della conformazione della parete cellulare, più complessa, rigida e spessa nei primi, più semplice e con membrana lipidica esterna nei secondi.

I batteri sono la prima forma di vita comparsa sulla terra e questo spiega la loro capacità di adattamento e resistenza. Fortunatamente, solo una piccolissima parte è nociva e può causare patologie e infezioni.

Si trovano ovunque, perfino negli abissi marini e alcuni possono sopravvivere in condizioni estreme (temperature elevatissime, assenza di ossigeno, pressioni altissime, presenza sostanze tossiche). Vivono in colonie dove si riproducono, in genere, per scissione binaria: dapprima il batterio incrementa le sue dimensioni, sviluppando le varie strutture cellulari, e poi si divide in due unità identiche all'originale. 

La trasmissione dei batteri può avvenire per via aerea, ingestione (di alimenti e acqua contaminati) e contatto in ogni sua forma, ad esempio le punture di insetti e l’esposizione a fonti infette. I vettori di trasmissione possono essere le altre persone e gli animali e fattori ambientali come cibo, acqua e strumenti chirurgici.

Quando i batteri patogeni riescono a penetrare nel nostro organismo, quest’ultimo comincia a rispondere producendo sostanze che provocano la lisi dei batteri e richiama cellule immunitarie che inglobano e uccidono i batteri. Se nonostante ciò i batteri riescono a moltiplicarsi, il sistema immunitario si attiva producendo anticorpi specifici contro i batteri e inviando i linfociti T a distruggerli.

Il trattamento con antibiotici è in genere in grado di controllare e risolvere un’infezione batterica.

Qual è la differenza tra batteri e virus

Morbillo, Ebola, febbre gialla, Dengue, AIDS, SARS, epatite C: l’elenco dei virus all’origine di malattie e infezioni più o meno gravi è sconfinato. Al contrario dei batteri,  questi microrganismi non sono esseri viventi, ma molecole organiche formate da materiale genetico (RNA o DNA) circondato da una proteina, un lipide o un rivestimento glicoproteico. Questa è la prima differenza tra virus e batteri. 

Essendo privi di una struttura cellulare completa, non riescono a riprodursi autonomamente e, per poterlo fare, devono “chiedere aiuto” a una cellula ospite. Cosa accade quando un virus infetta una cellula? Una volta entrato in contatto con l’ospite, inserisce il proprio materiale genetico nella cellula stessa, assumendo il controllo di tutte le funzioni. La cellula continuerà a riprodursi, ma ad essere generate saranno più che altro proteine virali e materiale genetico del virus anziché i prodotti usuali. Questo è il motivo per cui i virus sono considerati dei parassiti di cellule viventi e non esseri viventi viventi veri e propri (altra differenza tra batteri e virus).

I virus hanno imparato a diffondersi con grande efficienza, complici anche le dimensioni davvero microscopiche (in media sono cento volte più piccoli dei batteri). La loro trasmissione da un individuo a un altro può avvenire attraverso l’ingestione di alimenti e acqua contaminati,  il contatto, gli scambi di saliva, l’inalazione dei droplet dispersi nell’aria con un semplice colpo di tosse o uno starnuto. 

Quando il nostro sistema immunitario rileva un'infezione virale, va in soccorso delle cellule aggredite attivando un processo chiamato interferenza dell’RNA, che degrada il materiale genetico del virus e permette alle cellule di sopravvivere all'infezione. Il sistema immunitario inoltre produce anticorpi specifici capaci di legarsi al virus e di inattivarlo, ossia renderlo non contagioso. In aggiunta, i linfociti T vengono inviati per distruggere il virus. 

Virus e batteri hanno anche un'altra differenza: mentre le infezioni batteriche possono essere trattate con gli antibiotici, le infezioni virali richiedono, come forma di prevenzione, le vaccinazioni e/o i farmaci antivirali, che oltre a tale funzione possono esercitare anche quella terapeutica. Questi ultimi, tuttavia, non sono però in grado di uccidere l'agente patogeno, ma solo di impedirne lo sviluppo.

Se vuoi difenderti al meglio da virus e batteri con un'efficace sanificazione degli ambienti, contattaci allo 049.7985260 o compila il form

 



  • Condividi

Vuoi ricevere altri articoli come questo? Iscriviti alla nostra newsletter

Il tuo indirizzo e-mail viene utilizzato solo per inviarti consigli, notizie e promozioni da Sanity System. Puoi in qualsiasi momento utilizzare il link per annullare l?iscrizione integrato nelle nostre comunicazioni. Ulteriori informazioni sulla gestione dei tuoi dati e dei tuoi diritti.