Uffici: perché sanificare migliora la qualità dell’aria.

  • Condividi

Aprire le finestre per cambiare l’aria: è un gesto semplice e certamente il primo dei rimedi per combattere l’inquinamento indoor. Ma davvero può bastare per garantirci un ufficio sano? In questo articolo, vi raccontiamo perché sanificare gli uffici e gli ambienti di lavoro fa respirare aria sana e favorisce benessere, concentrazione e produttività.

Inquinamento indoor negli uffici: cause e rimedi

L’inquinamento dell’aria interna negli uffici è un fattore da tenere in massima considerazione quando si parla di salute in questi luoghi di lavoro: contrariamente a quanto si pensi, infatti, la qualità dell’aria interna spesso è peggiore di quella che si respira all’esterno, danneggiata dall’inquinamento atmosferico.

I fattori che determinano l’inquinamento indoor sono solo in parte da ricercare nelle polveri sottili, nei gas di scarico o nei pollini provenienti dall’esterno. La concentrazione di più persone in uno spazio chiuso, agenti microbiologici come le muffe, le sostanze chimiche rilasciate da materiali e strumenti di lavoro, le polveri generate dagli impianti di riscaldamento e dai condizionatori incidono in maniera consistente nel deteriorare la qualità dell’aria e causare piccoli disturbi che di norma non vengono associati a questo problema, ma che sono il campanello d’allarme di un ambiente di lavoro poco salubre: tosse, secchezza e arrossamento degli occhi  e ancora problemi respiratori, mal di testa fino a nausea e vertigini sono i più comuni.

Quali sono dunque i rimedi per combattere l’inquinamento indoor?

Vediamone alcuni:

  • Arieggiare gli ambienti almeno 10 minuti ogni due ore: il ricircolo d’aria combatte l’accumulo di anidride carbonica, aiuta a disperdere gli agenti patogeni e il droplet, ovvero l’emissione di goccioline di saliva veicolo di infezioni e virus, ancor più in tempo di pandemia. 
  • Eseguire giornalmente una pulizia profonda delle superfici dell’ambiente di lavoro: gli acari della polvere sono la causa numero uno dei problemi respiratori e di molte allergie.
  • Controllare regolarmente il livello di umidità negli uffici: mantenerla tra il 30 e il 50% evita la proliferazione di muffe che rendono l’ambiente malsano e rilasciano spore nell’aria.  
  • Tenere sempre puliti i filtri dell’aria dei condizionatori e degli impianti di riscaldamento: in tal modo si evita la formazione di muffe e polveri e il loro continuo rientro in circolo.
  • Arredare gli ambienti di lavoro con piante come il ficus, l’aloe o il Potus: contribuiscono a purificare naturalmente l’aria e al tempo stesso favoriscono un clima più rilassato e sereno.

Seguire questi semplici consigli può contribuire a migliorare la qualità dell’aria interna ma, aprire le finestre e provvedere a un’accurata pulizia con i tradizionali detergenti non è sufficiente per eliminare la maggior parte dei microrganismi e degli agenti inquinanti, né può bastare per migliorare la qualità dell’aria che si respira negli uffici. Arieggiare è un buon punto di partenza per abbassare la carica batterica e ossigenare la stanza, ma come abbiamo visto molti inquinanti possono giungere proprio dall’esterno. Le normali pulizie sono utili per eliminare la sporcizia e la polvere, ma contribuiscono solo in parte a rimuovere i microrganismi e per questo sono inadatte a garantire un ambiente di lavoro davvero salubre e privo di cattivi odori.

Sanificazione degli ambienti di lavoro: una buona pratica per “respirare meglio”

Lo dice anche il Ministero della Salute: respirare aria viziata, carica di batteri, virus e allergeni provoca malessere fisico, ma anche psicologico, causando irritabilità, insoddisfazione, perdita di concentrazione che hanno inevitabili effetti negativi oltre che sulla salute anche sul livello di comfort e concentrazione delle persone e, di conseguenza, sulla qualità del lavoro.

Nelle aziende la sanificazione degli ambienti è dunque una buona pratica che molto può fare per rimediare a questi inconvenienti e proteggere la salute dei lavoratori. La sanificazione degli uffici privati e pubblici con gli ozonizzatori professionali ad esempio oltre a velocizzare le procedure di pulizia è anche molto più efficace nell’assicurare uffici e spazi comuni vivibili e perfettamente igienizzati, perché permette di rimuovere batteri, pollini e muffe dall’aria e dalle superfici e neutralizzare i cattivi odori dall’aria. Sanificare quotidianamente gli uffici in modo efficace e adottare alcune piccole ma sane abitudini aiuta a combattere l’inquinamento indoor e la cosiddetta “sindrome da edificio malsano”.

Perché sanificare gli uffici con SANY PLUS abbattere le cause dell’inquinamento indoor

I dispositivi come SANY PLUS sono altamente efficaci nel combattere l’inquinamento indoor, perché abbattono la carica batterica e virale e neutralizzano gli odori nell’interno ambiente, sfruttando l’azione igienizzante dell’ozono, molto più potente di quella di un classico prodotto igienizzante o disinfettante. L’ozono infatti attacca la membrana cellulare dei microrganismi inattivandoli o uccidendoli per ossidazione, ovunque essi si trovino all’interno dell’ufficio. Detersivi e spray, invece, agiscono in modo circoscritto, cioè rimuovono i microrganismi solo se si è provveduto a passare la superficie con lo straccio.

SANY PLUS agisce naturalmente nella sanificazione dell’aria degli uffici, perché per igienizzare utilizza solo ossigeno-ozono e non si avvale di alcun prodotto chimico. Terminata la sua azione l’ozono decade in ossigeno senza rilasciare alcuna sostanza nociva per l’ambiente e l’uomo. Questo  processo naturale viene reso ancora più veloce dal “Sistema sicuro”, un dispositivo interno al macchinario che cattura le particelle di ozono e le riconverte meccanicamente in ossigeno. 

Inoltre, è un ozonizzatore versatile perchè mentre sanifica dai microrganismi neutralizza anche gli odori, facendoli sparire completamente. Deodoranti e spray, al contrario, non svolgono alcuna azione concreta sulla qualità dell’aria perché si limitano a coprire - non eliminare - gli odori senza agire sulle cause. Se di scarsa qualità sono essi stessi la causa di alterazione della bontà dell’aria, poiché immettono nell’ambiente sostanze inquinanti comunemente contenute in candele, profumatori per ambienti e spray. 

Se vuoi migliorare la qualità dell’aria in azienda con un'efficace sanificazione degli ambienti di lavoro, compila il form qui sotto, ti ricontatteremo a breve contattaci allo 049.7985260 e chiedi maggiori informazioni su SANY PLUS.



  • Condividi

Vuoi ricevere altri articoli come questo? Iscriviti alla nostra newsletter

Il tuo indirizzo e-mail viene utilizzato solo per inviarti consigli, notizie e promozioni da Sanity System. Puoi in qualsiasi momento utilizzare il link per annullare l?iscrizione integrato nelle nostre comunicazioni. Ulteriori informazioni sulla gestione dei tuoi dati e dei tuoi diritti.